Inserito da redazione2 il 25 maggio 2016

Un viaggio tra le vibrazioni, che parte da Napoli, tocca i cinque continenti e approda a Varanasi sul Gange, India. A proporlo è Aluei, nome iniziatico di Louis Siciliano, compositore, polistrumentista, performer e produttore musicale partenopeo, già vincitore di importanti premi come autore di colonne sonore per il cinema e ricercatore da anni impegnato nel dialogo tra Musica, Fisica Quantistica, Cibernetica, Poesia contemporanea, Esoterismo e Scienze Olistiche.

L’appuntamento è fissato per sabato 28 maggio alla Domus Ars di Napoli dove Aluei, con un doppio concerto (ore 20,30 e 22,00), proporra la sua esperienza rituale. “Il Suono – afferma il compositore – è il Veicolo che permette alle nostre Anime di navigare nelle infinite dimensioni che ci circondano”.

Il matrimonio tra Partenope e Shiva, tra il Sound Vesuviano e la Musica Classica indiana, delinea le originali sonorità di questo Alchimista dei Suoni, dove convivono senza pregiudizi l’elettronica e le tecnologie più all’avanguardia con strumenti ancestrali e tecniche vocali che si perdono nella notte dei tempi.

Un abbraccio musicale tra Oriente e Occidente, tra Nord e Sud del mondo, tra il Colto e il Popolare che farà vivere ai pochi eletti che riusciranno a trovare posto nella Cripta della Domus Ars (www.domusars.it) di Via Santa Chiara di Napoli – un antico Ipogeo che ci riporta direttamente alle radici greche di questa magica città – un’esperienza unica, all’insegna della rigenerazione energetica e della gioia contagiante.

Categoria:

NEWS