Inserito da redazione2 il 20 maggio 2016

Vitalità, seduzione, malizia femminile versus semplicità e purezza di cuore, quelle che confondono un giovane uomo, incalzato dalle lusinghe e dalle ricchezze di una gentildonna del Settecento che vuol conquistarne l’amore, ma richiamato dalla passione semplice e pura di una fanciulla di campagna innamorata. A trionfo dell’amore sano e vero, la saggezza e l’esperienza di vita di un vecchio mago e veggente che conduce a ritrovare quello che il cuore chiede. Una felice parafrasi della vita, dove è facile distrarsi e perdersi, ma dove si può ritrovare la giusta via.
Sono gli ingredienti della storia, di gran moda nell’Europa del Settecento, di BASTIANO E BASTIANA, tratta dell’Intermezzo del ‘700 Le Divin du Village (L’indovino del villaggio) del filosofo e commediografo francese Jean Jacques Rosseau, , inspirata all’Operina Francese Les Amours de Bastien e t Bastienne di M.me de Favart, che Wolfang Amadeus Mozart nel 1767, all’età di 11 anni, musicò in una deliziosa opera in un atto. Si tratta di un breve Singspiel, opera in cui alle parti cantate (arie, duetti e terzetti) si alternano parti e dialoghi recitati che rendono più facile la comprensione della storia.
DOMENICA 22 MAGGIO (ore 20.00), nell’ incantevole scenario della PALAZZINA DEI MOSAICI del Parco sul mare Di VILLA FAVORITA, una pregevole versione in lingua italiana (traduzione del libretto in lingua tedesca utilizzato da Mozart) sarà proposta dall’Ensemble DE MUSICA IN ITINERE dell’Orchestra da Camera di Venezia, diretta da Riccardo Parravicini e dalla compagnia AD PARNASSUM di Londra, con la regia di Maria–Lisa Geyer e l’interpretazione di Anastasiia Golovina (Bastiana), Ben Thapa (Bastiano) e Alessio Magnaguagno (Colas).
Questo concerto, promosso dall’ Orchestra da Camera di Caserta, costituisce l’evento conclusivo della rassegna “Arti in Movimento”, dedicata ai beni e alle tradizioni culturali campane, che sotto la direzione artistica del Maestro Antonino Cascio, da giugno 2015 ha visto svolgersi in chiese e luoghi della cultura di Napoli e della Campania un ricco ciclo di eventi: performance di danza, concerti, itinerari organistici, festival di Musica da Camera.
La trama dell’opera racconta della pastorella Bastiana, profondamente delusa perché Bastiano non ricambia il suo amore ricorre all’aiuto del saggio a Colas. Quest’ultimo per accendere il cuore di Bastiano, insinua che la pastorella ama un altro. L’ espediente funziona e dopo alcune schermaglie e battibecchi i due giovani convolano felicemente a nozze.
DE MUSICA IN ITINERE è un complesso internazionale italo –anglo- svedese, nato all’interno dell’Associazione L’Offerta Musicale di Venezia. Si compone di alcuni dei migliori studenti e diplomati presso i conservatori italiani, la Royal Academy of Music di Londra, la Lilla Academy di Svezia , guidati dal Maestro Riccardo Parravicini. Peculiarità del gruppo è quella di percorrere un itinerario di vita nella musica, nonché di itinerare nella vita musicando.
AD PARMASSUM è una giovane compagnia inglese di cantanti attori e danzatori dalla passione per le arti. E’ costituita da alcuni fra i migliori cantanti diplomati in Inghilterra. La compagnia è diretta da Maria – Lisa Geyer si avvale della consulenza del coreografo Roberto De Gregori docente presso l’Università di Preston. Nel corso della propria attività ha già ottenuto significativi consensi di critica e di pubblico in Inghilterra, Italia e Germania.
La rassegna “Arti in Movimento” è un progetto realizzato dall’Associazione Jervolino (capofila) e da Orchestra da Camera di Caserta, Area Arte, Napoli Nova, Mousike’, Arabesque, Sancarluccio, Mutamenti ed è finanziato nell’ambito delle iniziative per la promozione e valorizzazione del patrimonio culturale della Campania Pac III.

PER INFORMAZIONI:

www.artiinmovimento.net

info@artinmovimento.it

Segreteria organizzativa
0823361801 -3472430342

Categoria:

NEWS