Inserito da redazione il 10 gennaio 2018

Con gli auguri a Mr. Sarri per il suo compleanno riceviamo e pubblichiamo con immenso piacere il pezzo di  MagikOne di “Dimensione Azzurro” . Un’autorevole e seguitissima community del web.

 

FUMO E ARROSTO di MagikOne

Sarri

 Maurizio Sarri 

“Interverremo per migliorare questa squadra”; “Difficile migliorare questa squadra”; “I soldi li spendo con intelligenza”; Acquisti? Siamo già troppi”; “Cerco il nuovo Callejon”.

Ecco esposta una breve raccolta di tutto e il contrario di tutto. Maurizio invece no, non s’interessa o non ha il tempo di interessarsi di mercato, forse troppo impegnato con la squadra e a mandare in fumo una stecca di Merit in 2 giorni. 

Noi che meritiamo di tanto in tanto anche un po’ d’arrosto, pur comprendendo le insidie, i tranelli e ogni tipo di difficoltà, supponiamo però che una grande squadra organizzata, dopo 7 giorni di mercato (ma anche molto prima che cominciasse) avrebbe già dovuto concludere tutte le trattative al fine di un inserimento veloce dei nuovi arrivi. Invece, come sempre, ci tocca sopportare un tormentone ad ogni sessione di mercato. Questa è la volta di Verdi. 

La storia c’insegna che spesso abbiamo inseguito il nulla, vedi Icardi o Soriano e che anche quando sembra tutto fatto il calciatore è costretto a passare attraverso le forche caudine del nostro contratto (dicono preso a modello nel mondo) o dei diritti d’immagine, d’autore, royalties, varie ed eventuali. Ma poco importa, la nostra fede è incrollabile e, nell’attesa, pendiamo tutti dalle labbra di Pedullà. Ma cambiamo argomento. E’ ormai acclarato che i calciatori argentini per attaccamento e affetti non sono più affidabili come una volta. Dopo l’alto tradimento di “quello” (si sussurra ma più che un sussurro sembra la deflagrazione di un’atomica) anche Maurito Icardi, anche lui nel buio della notte, in incognito e con tanto di tuta mimetica, pare abbia sostenuto le visite mediche per il Real Madrid. Subito dopo anche il PSG si è inserito chiedendo info all’Inter che ha risposto picche. Ma si scomoda anche il Coni che tuona: solo chi è in possesso dei requisiti richiesti, tra cui il diploma di maturità, dopo aver sostenuto un esame di idoneità e aver pagato il bollo annuale (e te pareva) di 250 euro, può rappresentare un calciatore altrimenti ogni contratto è da ritenere nullo. Capito Wanda? Ti tocca ritornare sui banchi di scuola altrimenti nisba.

Ma tranquilla, si sa, nell’Italietta tutto è permesso.Tornando ai problemi di casa nostra, già si paventa una convocazione di Milik, destinazione panchina a Bergamo. Pare che stia bruciando le tappe anticipando i tempi di un prossimo rientro e che la lieta novella possa impedire l’arrivo immediato di Inglese per buona pace della società, dell’allenatore, del Chievo e di tutti i tifosi nostri e gialloblu. Ma andiamoci piano, è pur vero che il ragazzo non ha più gambe da offrire in sacrificio ma dopo una doppia operazione non si scherza mica. 

E per finire porgiamo sinceri auguri di buon compleanno al nostro mister Maurizio Sarri: 100 di questi giorni e in buona salute (come ci ha insegnato Don Antonio Polese).

MagikOne

Categoria:

NEWS