Inserito da redazione2 il 20 maggio 2016

Un seminario con lo scrittore e saggista Augusto Pieroni, avvia, sabato 21 maggio 2016, dalle ore 11.30, la nuova edizione de Il sabato della fotografia, ciclo di incontri dedicati a temi, tecniche e nuove frontiere del linguaggio fotografico.
Quattro appuntamenti aperti al pubblico, a cura di Pino Miraglia, nello Spazio Comunale Piazza Forcella (l’ex Supercinema in Via Vicaria Vecchia 23 a Napoli) promossi nell’ambito del progetto Percorsi d’Arte /Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici, finanziato dalla Presidenza del Consiglio – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale e promosso dal Comune di Napoli.
Dalle testimonianze dei maestri (come Tano D’amico, Raffaela Mariniello, Antonio Biasiucci, Fabio Donato, tra i protagonisti della passata edizione), il nuovo ciclo de Il sabato della fotografia sposta la lente sull’analisi dei contenuti del linguaggio fotografico e delle nuove possibilità professionali ed editoriali che ad esso possono riferirsi. E’ il caso dell’incontro inaugurale che vede protagonista Augusto Pieroni, storico e critico d’arte contemporanea nonché docente di Storia della Fotografia, autore di numerosi e importanti saggi tra i quali Leggere la fotografia ( EdUP, Roma 2003, 2ª edizione 2006). A Piazza Forcella, presenterà il suo libro Portfolio! (edito da Postcart) e, da qui, il suo incontro con il pubblico si indirizzerà verso i temi della “costruzione e lettura delle sequenze fotografiche”, illustrando nella pratica la sua metodologia. “Il portfolio – sottolinea Augusto Pieroni – è una sequenza di fotografie, sia essa un progetto coerente o una semplice raccolta. La cifra personale di ogni autore non si rivela solo nelle capacità tecniche e operative, ma nella concezione della propria sequenza, nella scelta delle foto, nella loro disposizione, nell’allestimento del lavoro e nelle testualità che lo circondano e, dunque, creare le sequenze fotografiche e leggerle, sono esperienze e abilità basilari sia per i professionisti che per gli appassionati”.
La programmazione prosegue sabato 28 e domenica 29 maggio, con il laboratorio, dedicato a 20 bambini (tra gli 8 e 12 anni) intitolato Lettura e Fotografia condotto dal fotografo Pino Miraglia, dall’autrice e regista Giovanna Facciolo (regista) e dal webmaster Gianluca Buonamassa.“Finalità del lavoro sarà la costruzione di un video racconto fotografico a partire da una storia inventata dai piccoli partecipanti”.
Sabato 4 giugno, Giammaria De Gasperis interviene su “vita, morte e rinascita di un photomagazine” e le nuove forme dell’editoria fotografica a partire dall’esperienza realizzata con la rivista RVM – rearviewmirror, da lui fondata nel 2009. Sabato 11 giugno il ciclo termina con Sara Guerrini (photoeditor di Newsweek, D di Repubblica) che presenta l’esperienza di ricerca dedicata al tema dell’inconscio fotografico condotta, con l’ausilio di psicoterapeuti e psicologi, nell’analisi del lavoro di quindici fotografi, raccolta nel volume Oltre l’immagine – Inconscio e fotografia.

Categoria:

NEWS