Inserito da redazione2 il 21 febbraio 2020

Anche se le vendite sono in calo (i dati parlano chiaro), la produzione di dischi e libri sembra non fermarsi, anzi sembrerebbe andare in controtendenza, tanti cd e tanti libri cartacei, prodotti da piccole case editrici e soprattutto da realtà indipendenti indipendenti, stanno affollando i nostri scaffali. Certo non tutti sono degni di nota, anzi, a volte sono le autocelebrazioni dell’ego artistico di chi deve necessariamente produrre , ma in questa giungla di proposte, per chi sa dove cercare, le chicche spuntano sempre. Ed è una vera e propria chicca letteraria la proposta di lettura di Life in Naples. Si tratta del primo romanzo di Damiano Davide, musicista, compositore e direttore d’orchestra napoletano che, si è messo alla prova come scrittore e a giudicare dal risultato, “ Viaggio in Texas, è un romanzo di viaggio ben riuscito, che racconta, diverte, interessa, appassiona. Damiano Davide, con questa sua fatica letteraria ha dato prova di essere davvero un buon romanziere, oltre ad avere una comprovata esperienza e professionalità in campo musicale. L’avventura si svolge a bordo di un furgone sgangherato che fa su e giù per gli States toccando il Texas, Houston, Austin, Dallas, il confine con il Messico, San Angelo, Amarillo, il Canyon di Palo Duro e la Route 66, tappa obbligata, simbolo di quella libertà che solo un viaggio puo’ regalare. Questi  i luoghi descritti dal musicista con gli occhi di chi osserva, ora spensierato, ora profondo, meticoloso, che prende appunti per non tralasciare nulla, descrive panorami, sensazioni, le minoranze nella terra dei cowboy, ma anche cibo, e addirittura strumenti musicali come la pedal steel guitar. Ed è la musica a fare da colonna sonora al romanzo, perfettamente fusa con il racconto, sembra di poter ascoltare i suoni, le canzoni che sono state le protagoniste di questo viaggio.

viaggio in texas copertina

Categoria:

NEWS