Inserito da redazione il 9 luglio 2015

Sarà presentato oggi 9 luglio 2014 alle ore 17.30 nel Salone monumentale al primo piano nobile di “Palazzo dello Spagnolo” in Via Vergini 19 -  il libro inchiesta+dvd “Totò Memories – Vent’anni di inutili attese” (Marotta&Cafiero editori). Scheda tecnica:  http://marottaecafiero.it/prodotto/toto-memories/

Cover-Toto-Memories-300x300

Appena pubblicato il libro+documentario in dvd, l’unica inchiesta in Italia che spiega bene vent’anni di assenze, di promesse incompiute e false speranze di un’apertura del Museo di Totò che ancora non è avvenuta e (forse) mai avverrà, come di ogni altra forma di omaggio a Totò nella città di Napoli, sarà presentato esattamente sotto i locali del museo, a un piano nobile di distanza.

Alla presentazione, interverranno gli autori:

- Carlo Maria Alfarano
- Annalisa d’Inverno
- Daniela Giordano

Modera: Francesco Ruotolo, giornalista

A seguire, un piccolo rinfresco gentilmente offerto dai commercianti del Rione Sanità.
Ingresso libero.

SINOSSI

Totò Memories – Vent’anni di inutili attese è un viaggio alla scoperta dei mancati ricordi di Antonio de Curtis, da tutti conosciuto come Totò: la travagliata vicenda del museo mai aperto al pubblico, la casa natale svenduta all’asta e le sculture mai realizzate. Un’ampia e puntigliosa inchiesta che ricostruisce, tassello dopo tassello, la ventennale assenza di un omaggio concreto al più importante comico napoletano, ricordato invece con devozione dai fan e dai suoi concittadini, invitando il lettore all’analisi diretta di fatti e documenti senza offrire una visione distorta e parziale degli eventi. Un focus su vent’anni di inutili promesse e false speranze: che fine hanno fatto i milioni di euro pubblici spesi per ristrutturare i locali al terzo e quarto piano di Palazzo dello Spagnolo? Quali cimeli andranno nelle teche ancora vuote delle sale danneggiate da infiltrazioni d’acqua? Potranno costruire un ascensore in un palazzo storico, altamente vincolato e abitato da privati? Saranno risarciti i danni provocati alle adiacenti abitazioni di Palazzo Moles? E ancora, che fine farà il contributo di 30 mila euro promesso dal Fai? 
L’inchiesta tenta di fornire risposte a queste domande finora cadute nel vuoto, attraverso un documentario – che ha raccolto più di 30 interviste dei personaggi coinvolti – inserito nel dvd insieme a 6 contenuti extra di approfondimento, e un libro che, oltre a fornire per la prima volta un’antologia di documenti e atti ufficiali, si arricchisce di un approfondimento relativo al Rione Sanità: un doveroso omaggio al quartiere natale di Totò, troppo spesso citato per i gravi fatti di cronaca nera, ma diventato oggi fucina di eccellenti iniziative culturali, economiche e sociali, ponendosi a modello di un vero e proprio risveglio culturale per la città di Napoli. Dove le istituzioni hanno mancato per vent’anni, è partita dal basso la spinta al cambiamento. 

BIOGRAFIE DEGLI AUTORI

Carlo Maria Alfarano, giornalista e videomaker. 
Laureato in Culture Digitali e della Comunicazione. Cofondatore di NapoliUrbanBlog, tra i vincitori del Siani Reportage Prize 2013, con il video Mio paese non è così (Napoli-Pescara 5-1). Finalista del Napoli Film Festival 2013 con Tutto il resto è Malacqua: La versione di Nick Pugliese, di G. Pesce, e nel 2014 con Zero Waste – A Multimedia Change Project di R. Brunetti. Autore di due videoreportage nel 2013: Napoli in 3Dimensioni – La città allagata e Campania InFelix. Molti video di cronaca sono stati trasmessi da Rai, Euronews, La7, Mediaset e nel 2010 ha fornito alcune clip video a Current Italia per lo Speciale Terzigno.

Annalisa d’Inverno, nata ad Acerra nel 1988, dove tuttora vive. Laureata in Cultura e Amministrazione dei Beni Culturali, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Federico II di Napoli, con una tesi in Museologia dal titolo “Ogni limite ha una pazienza! La storia infinita del Museo di Totò” nella quale analizzava la vicenda del museo, soffermandosi soprattutto sugli aspetti museografici e museologici. Totò Memories costituisce il suo esordio letterario.

Daniela Giordano è giornalista e videomaker. 
Nata a Benevento nel 1979, oggi vive a Napoli. Dopo un breve periodo di formazione presso il Corriere del Mezzogiorno e TeleCapriNews, ha curato articoli e servizi video di cronaca e cultura per il sito PressAgency.it, diretto da Attilio Iannuzzo, e per il portale di citizen journalism NapoliUrbanBlog, progetto gestito insieme ad altri blogger napoletani, con i quali ha realizzato i primi reportage d’inchiesta: Napoli in 3Dimensioni – La città allagata e Campania InFelix. Totò Memories è la sua prima pubblicazione.